2on2 | Chi usa Airbnb?
759
post-template-default,single,single-post,postid-759,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.4.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Chi usa Airbnb?

Per comprendere meglio chi prenota le nostre strutture e perché, sono stati intervistati oltre 7000 ospiti tra quelli che hanno soggiornato nel Gennaio 2018. Quello che è stato scoperto è che il 73% degli ospiti sono semplici appassionati di viaggio, mentre il 27% sono studenti e viaggiatori d’affari. A prescindere dal motivo del viaggio, tutte queste categorie non spenderanno molto tempo nelle loro sistemazioni e cosi, risparmiare, soprattutto quando si ha a disposizione un budget limitato diventa una necessità.

Tutto ciò che desiderano sono comodità e servizi standard ad un prezzo ragionevole e questa sarà la condizione principale che andrà per la maggiore in futuro.

Dando uno sguardo alle nostre statistiche e a quelle rilasciate da “Hotel Reservation Service (HRS), abbiamo visto che il prezzo medio per una stanza d’albergo a Napoli a Maggio è € 120 al giorno. Il che potrebbe non sembrare un grande problema, se non si considerasse che la media di Airbnb è di € 70 al giorno, con un considerevole risparmio di € 50!

Invece di mostrarvi grafici e numeri, abbiamo suddiviso i nostri ospiti in tre categorie principali e abbiamo cercato di spiegare perché hanno preferito Airbnb ad un Hotel. Tenete presente, però, che questi dati non includono i restanti ospiti che hanno deciso di prenotare attraverso booking.com, Agoda o Expedia (più le altre 40 piattaforme circa).

1. Coppie e Famiglie

“Accessibilità” è la parola chiave per ogni famiglia che comincia a pianificare le vacanze. Fattori come il volo, i trasporti, il budget da spendere sul posto, per non parlare degli alloggi, fanno si che le famiglie debbano affrontare grosse spese se decidono di affrontare un viaggio. Mettere da parte grosse cifre per le vacanze e pagare cifre consistenti può essere evitato grazie ad una piattaforma intuitiva come Airbnb.

Con la sua molteplice varietà di posti e strutture, Airbnb si rivela un chiaro punto di riferimento per le famiglie, poiché procura più soluzioni rispetto agli hotel, ad un prezzo più ragionevole. Le strutture sono completamente accessoriate e possono addirittura avere a disposizione degli ospiti la cucina, la sala da pranzo, lo spazio living, un ufficio, cosi come piscine private, palestre, terrazzi e parcheggi sicuri! Molti affermano che come esperienza è migliore di quella dell’albergo (che spesso costringe le persone in camere piccole e offre servizi limitati).

Con l’incremento delle famiglie che si muovono all’interno della comunità di Airbnb, le strutture devono necessariamente adattarsi per soddisfare sopratutto coloro che passano al vaglio varie opzioni e prendono molte precauzioni. Ciò vuol dire che quando i visitatori visualizzano i servizi offerti, vogliono garanzie da parte dell’host sul fatto che la struttura sia sicura e accogliente per neonati, bambini anche un pò più grandi e più in generale per tutta la famiglia.

2. Studenti

Risparmiare sull’alloggio è un “must” per gli studenti che viaggiano, considerando che necessitano di soldi extra per comprare un gustoso toast all’avocado e soddisfare il bisogno giornaliero di caffè. In questo caso, optare per l’uso di Airbnb diventa una necessità, dato che i nostri studenti hanno bisogno di risparmiare sull’alloggio ma, allo stesso tempo di stare in un posto centrale!

Gli studenti esplorano il web attivamente e fanno ricerche per trovare opzioni ragionevoli, attraverso una ricerca approfondita sulle piattaforme di prenotazione online, la comparazione dei prezzi e la ricerca di offerte. Il sito di Airbnb, semplice ed intuitivo, rende facile questa esplorazione. La bellezza di questo sito è che hai davvero molte offerte anche nella stessa zona – quindi se per caso dovessi perdere la struttura su cui eri orientato, hai la possibilità di trovare un’altra alla stessa portata un paio di click più in la.

gli studenti sono capaci di trovare delle offerte incredibili su Airbnb riuscendo a pagare  lo stesso, se non anche di meno, per un appartamento intero con tre camere da letto invece che una camera singola in un hotel, 

Airbnb potrebbe risultare inquietante e con prodotto di basso livello meno lussuose, ma quando poi trovi strutture del genere (nella foto Residenza Storica Donadoni appartamento gestito da 2on2) a prezzi in offerta é davvero un sogno!

Gli studenti sono in grado di trovare posti che non solo sono perfetti per le loro esigenze, ma sono anche assolutamente accessibili. Tutto ciò grazie alle recensioni online, che danno subito un’idea agli ospiti della realtà che si troveranno davanti dandogli certezze sulla credibilità del posto. La piattaforma è onesta, genuina e trasparente.

Letteralmente, ti sembrerà facile stare in un appartamento, e sentirlo tuo solo per il tempo della tua permanenza. Gli studenti così, per un paio di notti, possono immaginare come sarebbe vivere fuori casa, poichè diventano completamente responsabili della struttura, cimentandosi in cucina avendo a che fare con il bucato. Possono accumulare ricordi con i loro amici.

3. I lavoratori

La parte di Airbnb che riguarda il “Business Travel” permette ai professionisti l’accesso a strutture che hanno, ad esempio, spazi per lavorare, progettate appositamente per chi viaggia per lavoro. In questi posti puoi accedere al WIFI o avere a disposizione delle scrivanie per poter lavorare. Tutto ciò abbatte la tradizionale industria degli hotel, poiché Airbnb non solo incoraggia turisti e tutti coloro che si concedono una vacanza, ma anche i lavoratori a fare viaggi d’affari.

Airbnb spera di dare vantaggi ai giovani professionisti che si allontanano per lavoro, facendo in modo che si divertano anche e che si permettano del tempo libero mentre sono fuori. Il capo della divisione Travel di Airbnb, David Holyoke, dice che “da quando i millenials sono entrati nella categoria di forza lavoro, stiamo assistendo ad una crescita incredibile. Questo popolo di giovani lavoratori si vogliono sentire a casa anche quando sono lontani”.

I lavoratori che usano Airbnb sono capaci di prenotare un’intera struttura solo per se stessi o da condividere con tutti i membri del team. Questo permette al team di dormire nello stesso posto, facendo risparmiare all’azienda grosse cifre, ed elimina il bisogno di acquistare molteplici stanze d’albergo. Questa opzione rafforza anche il legame del team, che vive sotto lo stesso tetto.

in conclusione possiamo dire che il business di Airbnb ha due  aspetti: da un lato fa si che i proprietari possano mettere la loro struttura sul mercato e guadagnare, dall’altro, fornisce anche ai viaggiatori la possibilità di soluzioni facili ed economiche, attraverso la prenotazione di queste soluzioni private. Gli ospiti possono optare per soluzioni alla loro portata e sentirsi a casa ogni volta che partono, avendo anche accesso alla cultura autentica del posto in cui si trovano.

No Comments

Post A Comment